Cerchi qualcosa di veramente originale ed esotico per ravvivare la tua casa? Allora questa è la guida che fa al caso tuo. In pochi semplici passi potrai imparare a coltivare una bellissima pianta floreale molto esotica ed originale, che rendera la tua casa unica ed inimitabile.

La medinilla è una bella pianta floreale appartenente alla famiglia delle melastomatacee. Questa superba pianta dall’aspetto esotico, originaria delle Filippine, è sfortunatamente molto delicata e difficile da coltivare in interno. Nel suo habitat naturale è un arbusto epifita, che vive cioé sul tronco di un albero, e può superare due metri di altezza. Coltivata in vaso, è una pianta dal fusto legnoso ramificato che presenta delle grandi foglie spesse verniciate, di colore verde scuro, opposte, di forma ovale.

Questa pianta è più indicata alla coltivazione in serra o in veranda che non in un appartamento. Per vivere dovrai fornigli molta luce ma non la vista del sole diretto, e un ambiente caldo e umido. In inverno necessita di un periodo di riposo vegetativo ad una temperatura piuttosto fresca, questo ne stimola la fioritura sempre che sia posta in una posizione molto luminosa.

Durante il periodo della crescita bagna moderatamente in modo da mantenere il terreno leggermente umido, ma niente di più. Ogni quindici giorni, dall’apparizione dei fiori fino alla fine dell’estate, aggiungi all’acqua delle annaffiature anche del fertilizzante ordinario. In inverno riduci le annaffiature e attendi l’apparizione dei fusti floreali prima di aumentare la temperatura e l’apporto di acqua. E’ fondamentale che utilizzi sempre acqua dolce e a temperatura ambiente. Mantieni sempre un’atmosfera umida intorno al vaso appoggiandolo su un letto di ghiaia bagnata e facendo frequenti vaporizzazioni di acqua sull’intero fogliame.

L’atmosfera di una serra, calda e umida, è indispensabile per conservare questa bellezza tropicale. Alla fine dell’inverno, se necessario, rinvasa la tua pianta utilizzando un terreno a base di torba. Quando appaiono i primi boccioli floreali non toccare più la pianta, e non spostarla per alcun motivo perché causeresti la caduta dei boccioli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *