Deliziarci in ogni momento di una nostra immagine prediletta non rientra banalmente nell’acquisto o nella ricerca di qualcosa di strettamente materico e commerciale, questo desiderio lo si può risolvere creando un prodotto non appartenente alla sfera del visivo comune.

Scegliamo accuratamente la gamma cromatica del nostro cartoncino ove poi collocheremo la nostra foto, magari tale scelta la affrontiamo prendendo in considerazione il colore delle nostre pareti. Le dimensioni del cartoncino devono essere superiori alla foto scelta. Una volta fatto ciò, procediamo col posizionare, sopra il cartoncino la foto, magari centrata o comunque lasciando dei margini liberi al cartoncino. Pinziamo con la cucitrice la nostra la foto ai vertici. La foto presenta così come supporto il cartoncino, il quale più possiede una grammatura pesante e minore sarà il dubbio che tenderà ad cedere.

Passiamo ora ad utilizzare il foglio di acetato, le cui dimensioni debbono essere uguali al cartoncino; assestandolo sull’immagine pinzeremo anche questo al cartoncino solo in questo caso ad un estremità superiore in modo tale che si possa sollevare, e senza includere anche foto questo è molto importante. Per conseguire un risultato estetico delicato, avvalendoci del nostro nastrino andiamo a coprire le graffette evidenti, usate per fermare l’immagine; quindi stendiamo il nastrino teso sulle graffette giriamo i suoi estremi facendoli passare sotto il cartoncino.

Capovolgendo il cartoncino fissiamo il nastrino con del nastro adesivo a questo, poi ripetere l’operazione anche nella seconda graffetta posta all’estremità inferiore della foto. La nostra immagine è ora “incorniciata”, dobbiamo solo collocarla sulla parete o devo meglio crediamo. Lo scopo di pinzare il foglio di acetato solo ad un estremità superiore del cartoncino escludendo l’immagine/foto è di aver la libertà in un secondo momento di cambiare questa; ovvero “schiodando” le graffette e solo il nastrino posto all’estremità inferiore sollevando l’acetato per poi esibire una nuova immagine..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *