Trovo che la Metrosideros tahiti sia davvero una bella pianta, sia per le belle foglie verde scuro che per il fiore che appare come un’esplosione di filamenti rossi. In effetti quello che noi vediamo non è un vero e proprio fiore ma è l’insieme dei lunghi stami rossi di più piccoli fiori che sbocciano raccolti alla punta dei rami.

Risulta essere questa una pianta che puoi coltivare sia in vaso che in piena terra. Tieni presente però che potrai coltivarla in piena terra solo se vivi in una zona a clima temperato in quanto sebbene sopporti temperature basse non tollera temperature al di sotto dei 3 o 4 gradi. Quindi, potrai coltivarla in vaso per metterla al riparo nei mesi più freddi. Se vuoi coltivarla in vaso dovrai posizionarlo in un luogo luminoso, ma dove i raggi del sole non arrivino diretti sulla pianta.

Il terreno in cui la coltiverai dovrà essere ben drenato quindi dovrà essere composto da terriccio fertile con aggiunta di torba e sabbia. Le innaffiature dovranno essere moderate in estate, in effetti questa pianta teme i ristagni quindi sarebbe bene che tu controllassi il terreno per bagnarla solo quando il terreno ne sentisse il bisogno, senza inzuppare il pane di terra. In inverno le innaffiature dovrai diradarle, e dare un po’ di acqua ogni 15 giorni. In estate ogni mese dovrai aggiungere un fertilizzante liquido.

Se le riserverai questo trattamento la vedrai fiorire da dicembre in poi. Quando finirà la fioritura potrai potarla un po’ per rendere la sua forma più armonica. In primavera potrai ottenere una nuova pianta tagliando un rametto dalla pianta madre di circa 10 centimetri che interrerai in un terriccio formato da torba e sabbia ad una temperatura di 18 o 20 gradi. dopo circa un mese e mezzo la talea radicherà e quando avrà bene attecchito potrai piantarla in un vaso con un terriccio simile a quello della pianta madre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *