Il sound check è il momento in cui il gruppo che dovrà esibirsi in un concerto viene a montare gli strumenti sul palco ed insieme al fonico regola tutti i volumi equilibrandoli tra di loro tenendo presente l’acustica della sala ed il sound che l’artista vuole ottenere.

Per effettuare un sound check dovresti essere fonico o almeno avere delle buone competenze in ambito di tecnico del suono, sapere usare un mixer, conoscere i parametri di regolazione ed avere un buon orecchio per captare eventuali disturbi che potrebbero infastidire l’artista durante l’esecuzione.

Tenendo presente che il backliner ha già effettuato tutti i cablaggi ed il gruppo ha già montato tutti gli strumenti, dovrai a questo punto segnare sul mixer, su del nastro carta in corrispondenza del canale, a quale strumento corrisponde. Fatto questo per ogni strumento inizia a fare i suoni della batteria. Dovrai quindi chiedere al batterista di suonare la grancassa ripetutamente, cercando di eliminare risonanze fastidiose muovendo i controlli di equalizzazione e passando il canale nei compressori che hai a disposizione sul banco degli effetti.

Fatta questa operazione per ogni elemento della batteria, continua con il basso, cercando un suono insieme all’artista. Poi facendo suonare basso e batteria inizia a dare già un livello generale al master. Vai avanti con tutti gli strumenti, uno alla volta, concludi con le voci. A questo punto dovrai fare i volumi dei monitor sul palco secondo le esigenze degli artisti. Quando saranno a posto chiedi loro di suonare un pezzo tutti insieme in modo da fissare il volume generale e per testare se i volumi dei monitor sul palco sono equilibrati. Quando il gruppo sarà soddisfatto puoi fermarti ed attendere il momento dell’esecuzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *