Il canone Rai è una tassa di possesso dell’apparecchio radio o televisivo. Risulta essere stato introdotto dal Regio decreto legge 21 febbraio 1938, n. 246, convertito in l. 4 giugno 1938, n. 880.

Per farla breve, se possedete un televisore dovete pagare, ma se il televisore è rotto e non funzionante, le cose cambiano.

Infatti, qualora vogliate fare sugellare il vostro vecchio televisore e liberarvi del canone potete inviare a mezzo raccomandata il seguente modulo.

Nome e cognome Indirizzo di residenza
Spett. “Agenzie delle entrate Ufficio Torino 1 – SAT Sportello abbonamenti TV – Cas. Post. 22 – 10121 Torino”
Oggetto: Disdetta Canone Rai
Il sottoscritto, nome e cognome, chiede la cessazione del Canone TV e, pertanto, concede autorizzazione – a voi o alla Guardia di Finanza in vostra vece – ad accedere alla propria residenza per far suggellare il televisore tipo…………………………………………………….(N° di Ruolo …………………….. ……………………) detenuto presso la propria residenza ed unica dimora. A tale scopo ha corrisposto l’importo di euro 5,16 a mezzo vaglia postale n° ………………….. del ……/……./…… (allega in copia la ricevuta del versamento) sul quale ha indicato il numero di ruolo dell’abbonamento. Dichiara altresì di non essere più in possesso del libretto di abbonamento e di non possedere altri televisori. Dichiara altresì – a quanto gli è dato sapere – che gli appartenenti al suo nucleo familiare hanno unica dimora presso la sua residenza e che non posseggono altri televisori. Allega fotocopia proprio documento identità. E’ edotto delle sanzioni penali previste dall’articolo 76 del TU sulla documentazione amministrativa (DPR 28/12/2000 n.445) nel caso di mendaci dichiarazioni, falsita’ negli atti, uso e esibizione di atti falsi o contenenti dati non piu’ rispondenti a verita’, sotto la sua personale responsabilita’
In fede: firmare
Alla presente lettera dovete allegare:
ricevuta del versamento (effettuato tramite vaglia postale) di euro 5,16 intestato a “Agenzie delle entrate Ufficio Torino 1 – SAT Sportello abbonamenti TV – Cas. Post. 22 – 10121 Torino” (causale di versamento: “Intendo far esuggellare il mio televisore ed indico il numero del mio abbonamento n……..”)
Fotocopia del documento di identità

Per maggiori dettagli è possibile vedere questa guida sulla disdetta Rai.

Fatto questo siete in regola e non siete tenuti a pagare il canone Rai.
Sarete contattati dalla Guardia di Finanza o dai funzionari SAT che verranno a casa vostra per ritirare l’apparecchio televisivo non funzionante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *