Per gli uomini la rasatura è un gesto quotidiano, proprio per questo la pelle viene sottoposta a un notevole stress pertanto deve essere curata nel modo giusto; a ciò va aggiunto il fatto che, il rasoio elettrico tende ad arrossarla a causa del movimento delle testine e del calore che emette durante l’utilizzo.

Il rasoio elettrico è uno strumento per radersi la barba, esattamente come il rasoio classico, presenta, però notevoli vantaggi e qualche svantaggio. Il vantaggio del rasoio elettrico è soprattutto uno: può essere usato senza bisogno di acqua, schiuma e altri prodotti, inoltre riduce al minimo il pericolo dei tagli.

Tra gli svantaggi c’è il fatto che a rasatura è meno impeccabile e il fatto che potreste incorrere in irritazioni cutanee. I primi rasoi elettrici erano dotati di due testine fisse, rendendo abbastanza scomoda la rasatura, infatti, ben presto, le case produttrici di rasoi elettrici seppero adattarsi al nuovo target di clienti: uomini che volevano una rasatura veloce con un occhio di riguardo per la salute della loro pelle.

I rasoi elettrici sono di tre tipi: a lamina, a testine e a motore lineare sonico; la scelta del rasoio elettrico è molto soggettiva, ad esempio le lamine sono ideali per avere un risultato uniforme fin dalla prima passata, mentre con le testine si possono ottenere dei dettagli più rifiniti.

Tra le altre caratteristiche che deve avere un buon rasoio elettrico ci sono la possibilità di essere impermeabile, ossia di poter essere lavato sotto l’acqua, se non avere addirittura la funzione auto-pulente con il rasoio 8985 di Braun, poi la possibilità di potersi regolare la barba con gli accessori inclusi e la presenza di testine indipendenti costruite in modo da oscillare sul proprio asse, insomma dei rasoi elettrici professionali.

I rasoi elettrici possono essere acquistati nei negozi di elettrodomestici e per quanto riguarda i prezzi, vanno dai 100 ai 180 euro per i modelli a lamina e a testine e intorno ai 200 euro per quelli a motore lineare sonico. Tra le migliori marche di rasoi elettrici si segnalano la Braun, la Philips, la Panasonic e la Remington. Per dettagli sui singoli modelli è comunque possibile vedere questa guida sul rasoio elettrico su Barbaperfetta.net.

Come usare il rasoio elettrico per barba? Ricordatevi, innanzi tutto che non serve usare la schiuma da barba e che va passato sulla pelle asciutta, muovendolo sul viso con calma e non con i movimenti decisi della lametta; indispensabile, dopo la rasatura, è usare un buon dopobarba o una crema lenitiva post rasatura.

Per alleviare le irritazioni provate ad usare il rasoio elettrico così: innanzi tutto scegliete il mattino come momento dedicato alla rasatura, dopodiché lavatevi la faccia e il collo con acqua fresca in modo da preparare la pelle e poi asciugatevi con cura.

Quando passate il rasoio elettrico cercate di fare movimenti delicati, senza premere troppo e senza insistere a lungo nello stesso punto; a rasatura completata lavatevi nuovamente il viso con acqua fresca e, dopo averlo asciugato, spalmatevi subito un buon dopobarba oppure, meglio ancora, una crema post rasatura dall’azione lenitiva e rinfrescante.