Quanti di noi apprezzano, durante l’inverno, trascorrere una mattinata passeggiando sulla riva del mare, guardando la spiaggia ricca dei tesori trasportati dalle impetuose onde. La spiaggia diventa un forziere pieno di meraviglie: conchiglie, pietre, legnetti abbandonati sul bagnasciuga dal va e vieni della spuma. Se raccogliamo un poco di quei legnetti dondolati dal mare e li portiamo a casa con noi, potremo realizzare simpatiche cornici che ci ricorderanno sempre dei nostri passi sulla spiaggia. Seguitemi.

Allora mettiamo sul nostro tavolo da lavoro i legnetti venuti dal mare, qualche conchiglia dalla forma particolare, un mucchietto di sassolini ancora brillanti di salsedine. Procuriamoci poi delle cornici di legno per quadri di quelle semplici. Direi quasi anonime, ma che tra poco saranno speciali. Scegliamo i legnetti della lunghezza più adatta per la decorazione che vogliamo fare. Con la colla a caldo iniziamo ad applicarli sul perimetro della cornice.

A nostra discrezione e scelta possiamo inframmezzare i legnetti, lasciati grezzi così come il mare ce li ha donati, con conchiglie e sassolini. Oppure possiamo rivestire la nostra cornice intrecciando e sovrapponendo i soli legnetti. Quando avremo finito di incollare, possiamo usare la cornice per contornare una nostra foto che ci immortali nella nostra giornata al mare in inverno, con il vento che ci scompiglia i capelli e le braccia gioiosamente colme di legna. Oppure possiamo incorniciare un dipinto a soggetto marinaro.

La cornice, con i legni di recupero, potrà anche delimitare uno specchio e quindi creare all’ingresso della nostra casa al mare un angolo molto carino e suggestivo. La specchiera sarà davvero originale e in perfetto accordo con l’ambiente tipicamente marinaro. Ecco che, ancora una volta, il nostro estro e la nostra abilità manuale ci avranno fatto realizzare un oggetto particolare che ci ricorderà sempre un’emozione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *